Articles

Cosa significa volare in standby?


La migliore risposta

Prima volavo per lavoro abbastanza spesso. In genere, vorrei che il mio agente di viaggio mi prenotasse un volo pomeridiano o serale, in modo da avere il tempo di finire il lavoro che stavo facendo con il tempo per raggiungere laeroporto. Se avessi terminato in anticipo qualsiasi attività che avevo avuto, avevo la possibilità di andare allaeroporto con largo anticipo rispetto alla mia partenza programmata e di fare il check-in “in standby” per eventuali voli precedenti da qualsiasi luogo mi trovassi verso la mia destinazione finale. Ciò significa che se cè un posto vuoto su un volo precedente a quello per il quale ho una prenotazione confermata, mi sarà permesso di prendere quel posto, il che lascia il mio posto originale disponibile per la rivendita a qualcun altro (probabilmente per molto di più di quello che ho pagato). Torno a casa prima e la compagnia aerea riceve più soldi perché può mettermi su un posto invenduto e rivendere il mio posto originale per molto più di quanto ho pagato. Lo facevo spesso quando viaggiavo per affari. Il più delle volte, sono arrivato dove stavo andando prima del previsto; di tanto in tanto, però, finivo per passare ore e ore nelle lounge delle partenze degli aeroporti, che sono, devo dire, uno dei posti più sgradevoli del pianeta dove passare il tempo.

La mia peggiore esperienza lo standby di volo si è verificato a Irvine, in California. Il mio datore di lavoro a quel tempo aveva un ufficio a Irvine, ed ero là fuori per occuparmi di una manciata di problemi che sono riuscito a concludere completamente il pomeriggio del giorno prima della mia partenza programmata, che era prevista per le 17:00 ora del Pacifico circa ( e mi avrebbe riportato a Chicago intorno alle 23:00, se ricordo bene). Dato che non avevo più affari a Irvine, ho controllato il mio hotel intorno alle 7 del mattino e sono arrivato allaeroporto poco prima delle 8, in tempo utile per fare il check-in in attesa del primo volo in partenza quella mattina. Cerano anche posti disponibili su quel volo, il che significava che era molto probabile che sarei stato in grado di prendere il primo volo in partenza ed essere a casa a Chicago nel primo pomeriggio, invece di arrivare verso mezzanotte. Ahimè, non doveva essere così: il primo volo della giornata era stato cancellato per un problema meccanico. Ciò significava che ogni posto libero su ogni volo quel giorno sarebbe stato preso non per i check-in in standby come me, ma invece per i passeggeri spostati dal volo cancellato. Per un po ci fu una debole speranza che lamericano avrebbe recuperato un aereo di riserva per consentire alla partenza mattutina originale di salire a bordo e liberare i ponti, ma purtroppo non doveva essere così. Ho trascorso quasi otto ore nel posto forse più deprimente di Orange County: la sala partenze dellaeroporto internazionale John Wayne. Almeno il barista lì può fare una Manhattan decente. Ero molto ubriaco quando alla fine sono salito a bordo del mio volo originariamente programmato e ho finito per addormentarmi durante il volo di quattro ore verso casa.

Tuttavia, ho capito meglio della maggior parte delle povere anime su quel primo volo pulito: molti di loro stavano ancora aspettando un posto quando riuscii a scendere. Mi chiedo se gli americani abbiano finito per doverli tenere per la notte.

Risposta

Dato che qualcuno della mia famiglia lavora per CX, spesso voliamo con loro per lo più in standby. A volte ricevevamo un biglietto con un numero di riferimento e dovevamo aspettare che fosse chiamato.

La mia esperienza più memorabile è stata nel 2014. Dovevamo volare a Tokyo per un viaggio di 5 giorni durante il alta stagione estiva.

Alle 8:00 hanno iniziato a chiamare i numeri per le 9:05 a Tokyo Narita. 1787, 1866, 2298, 2352 … ed era pieno. Ci è stato notificato di attendere la prossima chiamata per le 10:20 perché il nostro numero non è stato chiamato.

Tuttavia alle 8:30 è venuto da noi il personale del banco di terra, che aveva anche un altro numero in coda per Nagoya. Ci hanno dato le carte dimbarco per le 10:30 per Nagoya. Siamo rimasti SCONOSCIUTI. Abbiamo accettato lofferta, siamo volati a Nagoya e abbiamo preso il treno ad alta velocità per Tokyo.

Unaltra volta è stata nel 2016. Eravamo in attesa con due compagnie aeree per Zurigo per Natale. Entrambi i voli erano abbastanza pieni e partivano a 10 minuti di distanza. Prima ci siamo precipitati al banco CX per tentare la fortuna. Abbiamo ricevuto direttamente le carte dimbarco e ci siamo sentiti sollevati.

Lultima esperienza è stata nel 2018. Avevamo confermato i posti per le 21:30 ad Auckland il giorno di Natale, ma volevamo tentare la fortuna per partire prima, a partire da le 14:25 della vigilia di Natale. Ci siamo tutti vestiti in modo formale per cercare di ottenere un posto anche nel mondo degli affari. Abbiamo quindi ottenuto posti in Premium Economy per le 14:25 che ci hanno portato ad Auckland la mattina del giorno di Natale. Questo perché il nostro numero è stato tra i primi ad essere chiamato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *