Articles

Perché la biografia è importante per larte e la letteratura?


La migliore risposta

Trovo che possa o non possa essere importante. Dipende da chi scrive una biografia e da quali standard di borsa di studio di ricerca vengono utilizzati.

La biografia così come la conosciamo ora ha cominciato ad evolversi a metà del 1800. Prima di allora era un tipo di lavoro che descriveva la vita di grandi uomini: Washington, Napoleone, ecc.

Almeno due cose sembrano aver contribuito a un cambiamento nellargomento e nellinteresse dei lettori. >

Uno era il periodo romantico nella letteratura europea tra la fine del 1700 e linizio del 1800, in particolare nella poesia. Come poeti Wordsworth, Coleridge, poi Keats, Shelley e Byron iniziarono a diventare figure popolari perché alcuni erano più istrionici nel loro comportamento pubblico. Il fascino di Shelley e in particolare di Byron come “personaggi” pubblici immaturi, instabili e di classe superiore portò a un interesse per le loro vite personali.

Altre persone di interesse di quel periodo furono Nietzsche e Kierkegaard e più tardi forse Kafka in rispetto alle loro nevrosi personali.

Dopo lo sviluppo della psicologia alla fine del 1800, lanalisi della “personalità” iniziò ad essere interessante. La scuola di pensiero freudiana ha inizialmente suscitato un interesse per gli artisti.

La mia opinione personale è che non è necessario conoscere i dettagli biografici della vita di un artista – ad esempio quanto fosse nevrotico qualcuno – per essere in relazione al suo / la sua opera darte. Un artista può essere nevrotico (lo siamo tutti in una certa misura). Ma lopera darte non nasce dalla nevrosi, è la creazione di una persona intera con unesperienza unica del mondo condivisa in unopera darte, il dono di unesperienza che ha senso per gli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *